Identità, Sovranità, Cosmopolitismo Nell’Era Della Globalizzazione, organizzato da  Aletheia 

PAOLO BECCHI Filosofo del Diritto
DIEGO FUSARO Filosofo e Opinionista
ALESSANDRO SOMMA Docente di Diritto Comparato e Giornalista

Modera l’incontro MORENO PASQUINELLI Editorialista Politico

“Il neoliberismo cosmopolitico non è un’ideologia fra le altre; esso
pretende di essere l’ultima, suprema visione del mondo. Suoi capisaldi
sono che la politica debba ubbidire all’economia e che l’economia
debba seguire le leggi di mercato. Affermatosi come sistema, l’ordine
neoliberista ha quindi mercificato, cartolarizzato, sfasciato i
tradizionali legami sociali, tolto alla sfera politica ogni autonomia,
snaturato la democrazia, privato gli stati nazionali delle loro
sovranità, trasferendola a ristrette oligarchie mondiali. Il tutto è
stato presentato non solo come progresso, ma come destino
irreversibile, con L’Unione Europea considerata come suo luminoso
risultato. Oggi questo processo è in affanno, sotto attacco da parte
di forze opposte che sono venute crescendo man mano che esso avanzava.
Forze diverse e potenti ma tutte accomunate dal fare appello al popolo
contro l’élite. Esse vengono bollate come “sovraniste”. L’opposizione
sovranismo-globalismo avrebbe addirittura sostituito la tradizionale
dicotomia destra-sinistra. E’ davvero così? E quale sarà l’esito di
questa lotta? Sul serio sarebbe regressiva l’avanzata del sovranismo?
Davvero non ci sarebbe alternativa tra globalismo e revanchismi
nazionalistici?”